testata per stampa
Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

English Version
GEOmobi 055055

GEOmobi

Infomobilità, ZTL, Parcheggi, Lavaggio strade in tempo reale

Trova Firenze

Trova Firenze

I luoghi della Città: Sedi, Uffici, Musei, Seggi elettorali....

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Notizie di servizio > Tramvia, da martedì in orario notturno chiusa via Corridoni. Restringimenti di carreggiata in viale Belfiore
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Procedono i lavori della tramvia. Per quanto riguarda la linea 2, la prossima settimana sono in programma degli scavi puntuali in attraversamento su viale Belfiore. L'intervento sarà effettuato in orario notturno (21-6) a partire da lunedì 2 ottobre. Per una settimana previsti divieti di sosta e un restringimento di carreggiata nel tratto da viale Redi all'attraversamento pedonale.
Saranno effettuati di notte (21-6) anche alcuni lavori della linea 3 in via Corridoni. Si tratta della risoluzione di una interferenza con la linea Enel. Dalle 21 di martedì 3 ottobre sarà chiuso il tratto da piazza Dalmazia a via Bini. I veicoli provenienti da via Reginaldo Giuliani potranno utilizzare l'itinerario alternativo via di Rifredi-via Bini per rientrare in via Corridoni. L'itinerario alternativo per i mezzi provenienti da via Mariti e diretti in via Corridoni-Romito sarà invece viale Morgagni-via Cesalpino-via Alderotti-via Vittorio Emanuele II-via Bini-via Corridoni. I lavori termineranno il 6 ottobre. Deroghe per i mezzi di soccorso e i veicoli diretti ai passi carrabili.  (mf)

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati

Licenza Creative Commons Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006