Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Oneri urbanistici per Piazza Brunelleschi. Silvia Noferi (Capogruppo M5S): “Soldi spesi in malo modo che non daranno nuova vita alla piazza”
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

“Noi del Movimento 5 Stelle non siamo assolutamente contrari alla riqualificazione delle aree dismesse, anzi ben vengano le ristrutturazioni e i tentativi di riportare la residenza in centro storico.
Quello che non condividiamo assolutamente – sottolinea la capogruppo del Movimento 5 Stelle Silvia Noferi – è la mancanza di un progetto complessivo per Piazza Brunelleschi che ne preveda una fruizione reale per cittadini e turisti, in linea con le indicazioni della moderna urbanistica che tende alla ri-naturarizzazione degli ambienti urbani.
Attualmente là c'è un parcheggio di superficie che impedisce alla piazza di avere una connotazione identitaria e questo parcheggio rimarrà con la delibera presentata oggi in Consiglio Comunale.
Anzi, confermato dallo stesso assessore, il progetto futuro di un parcheggio interrato in piazza Brunelleschi che sembrava da precedenti dichiarazioni accantonato.
Saranno spesi tutti i soldi degli oneri urbanistici per dare un po' di belletto alla piazza ma rendere “più bello” un parcheggio per noi è assurdo.
Come è assurdo destinare 79 mila Euro per rifare la cartellonistica di orientamento tramite totem inter attivi che dureranno dalla sera alla mattina e non sono assolutamente una necessità.
Destinare 26 mila Euro per le telecamere di sicurezza, da soli, non serviranno a risolvere il problema, anzi saranno soldi buttati.
Sarebbe stato auspicabile – conclude Silvia Noferi – un investimento degli oneri urbanistici per porre delle panchine, aree verdi, una fontana, delle coperture per la calura estiva, dei bagni pubblici dignitosi (che mancano totalmente in centro) al fine di rendere gradevole un ambiente urbano attualmente semi-abbandonato. Si sarebbe anche contribuito ad aumentare il valore degli appartamenti (esistenti e progettati) perché vivere in una casa che affaccia su un parcheggio anziché su un giardino non è sicuramente nelle aspirazioni dei residenti”. (s.spa.) 

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati