Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Notizie di servizio > Diciannove tigli saranno rimossi in via dei Vespucci. nel Quartiere 5
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Diciannove tigli saranno rimossi in via dei Vespucci. nel Quartiere 5. La decisione è stata presa una volta arrivati i risultati dei controlli supplementari fatti eseguire, in questi giorni, dalla direzione ambiente sulle condizioni di stabilità e fitosanitarie dell'intero filare degli alberi. Gli esami si erano resi necessari dopo la caduta di una pianta, martedì scorso, in occasione della burrasca di vento che ha colpito la zona ovest della città.
Il filare è costituito da circa cinquanta piante di tiglio di età diversa, disposte all’interno di un’aiuola di modeste dimensioni, collocata fra la strada e la pista ciclabile che si snoda da Via Pistoiese fino all’incrocio con Via San Biagio a Petriolo.
La valutazione delle condizioni fitostatiche delle piante, eseguita da professionista specializzato, è stata accompagnata da approfondite indagini strumentali estese al colletto, la zona di passaggio tra il fusto e le radici, e agli apparati radicali, per accertarne l’integrità. A seguito delle verifiche, per 19 alberi sono state riscontrate estese cavità al colletto e gravi deficit strutturali e meccanici degli apparati radicali. Queste carenze strutturali hanno determinato la classificazione delle piante in classe “D” (estrema) di propensione al cedimento e ne rendono necessaria la rimozione, già programmata per il 26 e 27 aprile prossimi.
I tigli rimossi saranno sostituiti nella stagione agronomicamente favorevole, sulla base di un progetto che gli uffici comunali stanno già elaborando allo scopo di ricostituire e rinnovare il filare alberato. (fn)

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati