Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Sindaco > Parco delle Cascine, al via l’avviso pubblico per la concessione del centro visite e della Palazzina ex Fabbri
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Un grande punto informativo turistico, attento in particolare alle tematiche ambientali, e uno spazio per la cultura, le arti contemporanee, la promozione degli artisti emergenti. Questo il progetto della giunta comunale per il complesso delle ex Scuderie granducali nel Piazzale delle Cascine. L’avviso, pubblicato oggi e con scadenza il 29 maggio, mira a selezionare il soggetto concessionario che realizzerà nel Centro visite e nella palazzina ex Fabbri il miglior progetto culturale.
Attualmente nel Centro visite si svolge un servizio di informazione turistica affidato con appalto di servizi e un’attività espositiva e di informazione sul fiume Arno a cura di Publiacqua. L’ex Fabbri invece è utilizzato per concessioni temporanee a soggetti culturali per lo svolgimento di eventi e manifestazioni.
“L’amministrazione comunale – ha affermato il sindaco Dario Nardella – ha previsto da tempo una serie di interventi per riqualificare e valorizzare la Cascine, polmone verde della città ma anche parco monumentale, contenitore di attività diversificate, spazio per eventi. Per questo vogliamo che nel ‘cuore’ del parco nasca questo punto di attrazione culturale e insieme informazione e conoscenza per turisti e cittadini che sia una vera e propria porta di accesso alle Cascine e una fucina per artisti e spettacoli”.
Secondo quanto previsto nell’avviso, gli immobili accoglieranno “un centro polifunzionale di produzione culturale di attività ed eventi che comprenda in particolare le seguenti attività: creazione di uno spazio per le arti contemporanee; l'utilizzo di linguaggi multimediali creazione di un centro di produzione multimediale; formazione artistica; promozione e visibilità delle attività e dei prodotti di artisti emergenti; laboratori per nuove professionalità; progetti interculturali; sinergia con gli spazi esistenti e le eccellenze culturali cittadine; un punto informativo turistico, rivolto anche alla cittadinanza, ad accesso libero e gratuito, con particolare “focus” ambientale; attività di somministrazione, di supporto alle attività principali quali punto informazione turistica e centro polifunzionale, nei locali destinati a tale scopo all’interno e negli spazi esterni annessi”.
La concessione durerà 10 anni e sarà a titolo gratuito perché a carico il concessionario avrà l'onere di gestire il punto informativo turistico, di provvedere al completamento degli allestimenti ed arredi interni, alla manutenzione ordinaria, alle utenze e all'attività di somministrazione. (edl)

 

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati