Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Giunta > Le biblioteche comunali fiorentine 'adottano' uno scrittore...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

04/04/2014
Le biblioteche comunali fiorentine 'adottano' uno scrittore
Un percorso di incontro e di scambio per promuovere la realtà letteraria della città

“La Biblioteca adotta lo scrittore”: nasce un progetto innovativo per Firenze, che vuole instaurare un inedito rapporto di collaborazione e scambio tra gli scrittori e le biblioteche comunali, per promuovere la realtà letteraria fiorentina. L’obiettivo è organizzare percorsi di conoscenza dell’autore, promozione della lettura e della scrittura, al di fuori di ogni protagonismo individuale; e le biblioteche allestiranno al loro interno scaffali dedicati agli autori ‘adottati’ per far conoscere la letteratura locale.Una iniziativa il linea con il Manifesto UNESCO per le Biblioteche, che al punto 6 prevede di “dare accesso alle espressioni culturali di tutte le arti rappresentabili, sottolineando il ruolo della biblioteca pubblica nella comunità locale, con la raccolta e la promozione della cultura locale in tutte le sue peculiarità”.
Ad oggi sono molti gli scrittori che hanno aderito a questo progetto, tra questi (in ordine rigorosamente alfabetico): Valerio Aiolli , Luca Baldoni, Raoul Bruni, Federico Berlincioni, Elisa Biagini, Mario Bolognese, Diego Bertelli, Riccardo Donati, Anna Maria Falchi, Luciana Floris , Emiliano Gucci, Rosaria Lo Russo, Paolo Maccari, Roberta Mazzanti, Valerio Nardoni, Sergio Nelli, Barbara Pumhosel, Alessandro Raveggi, Francesco Recami, Vanni Santoni, Anna Sarfatti, Monica Sarsini, Marco Simonelli, Marco Vichi.
“Adottare uno scrittore è una scelta importante, così come è importante per uno scrittore essere adottato: lo scrittore ha bisogno di qualcuno che lo scelga, lo accolga e se ne faccia carico. La biblioteca è un luogo dove può nascere un rapporto vero, e questa mi sembra una cosa essenziale” ha detto l’assessore alla cultura Sergio Givone alla presentazione dell’iniziativa in Palazzo Vecchio.
Attualmente sono nati già progetti e adozioni specifiche. Alla Biblioteca De Andrè, Luciana Floris condurrà un gruppo di lettura che si riunirà in Biblioteca una volta al mese; alla Biblioteca Thouar Alessandro Raveggi organizzerà Incontri a cadenza mensile in cui lo scrittore aprirà la ''cassetta degli attrezzi'' del suo mestiere, presentando il progetto a cui sta lavorando, le tecniche del lavoro, la ricerca degli spunti creativi, le modalità di strutturazione della storia, per poi coinvolgere il pubblico nella lavorazione del libro chiedendo suggerimenti per l'ambientazione, lo svolgimento della trama etc. A Villa Bandini Emiliano Gucci offrirà al pubblico un percorso di lettura e confronto sulle sue opere scritte e consigliate, con appuntamento finale per lo scambio di «impressioni su carta», libere e anonime; alla Biblioteca Buonarroti il giovane poeta Federico Berlincioni accompagnerà il pubblico in un Viaggio alla scoperta della scrittura in versi attraverso la sua attività poetica; alla Biblioteca dei Ragazzi Mario Bolognese, Barbara Pumhösel e Anna Sarfatti coinvolgeranno classi di scuola materna e o del primo ciclo con letture ad alta voce dei loro libri , che saranno poi a disposizione dei piccoli lettori e lettrici.
Alla Biblioteca Canova Monica Sarsini avvierà un progetto di Promozione della lettura e della scrittura nella sezione femminile del carcere di Sollicciano. La Biblioteca Canova ha adottato anche Rosaria Lo Russo e Marco Simonelli, con i quali saranno concordati altri percorsi.
Alla Biblioteca delle Oblate i più noti tra gli scrittori fiorentini svilupperanno un percorso di conoscenza della letteratura locale con giornate e incontri rivolti a tutti.
Il progetto tra Biblioteche e scrittori è l’inizio di una fattiva collaborazione che si rinnoverà di anno in anno al fine di far conoscere al pubblico delle biblioteche prima, e alla città poi, la ricchezza della nostra letteratura locale, oltre lo spazio della Biblioteca come luogo di promozione della scrittura e della lettura.

Info: http://www.biblioteche.comune.fi.it/
promozionebiblioteche@comune.fi.,it
 

 

(ag)


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati