testata per stampa
Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

English Version
GEOmobi 055055

GEOmobi

Infomobilità, ZTL, Parcheggi, Lavaggio strade in tempo reale

Trova Firenze

Trova Firenze

I luoghi della Città: Sedi, Uffici, Musei, Seggi elettorali....

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Altro > Venerdì 2 gennaio chiuso l'ufficio occupazioni e alterazioni...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

30/12/2008
Venerdì 2 gennaio chiuso l'ufficio occupazioni e alterazioni suolo pubblico
Venerdì 2 gennaio l'ufficio occupazioni e alterazioni suolo pubblico, via Mannelli 119/i, sarà chiuso al pubblico. Lo sportello servizio da lunedì 5 gennaio. (mf)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati

Carta Identità elettronica, possibile inserire il consenso alla donazione di organi
Si parte il 22 agosto. Gianassi: "Importante passo avanti". Conclusa la formazione per gli operatori del servizio anagrafico
Manutenzione straordinaria dei lastricati, approvati lavori per 200mila euro
Via libera in giunta al rifacimento di via San Giuseppe, via Orsanmichele e piazza dei Mozzi
Lavori tramvia, chiude in orario notturno via di Novoli
Saranno eseguiti i lavori per costruire la spalla del viadotto di San Donato. Ecco la viabilità alternativa
Maltempo, nuova allerta gialla per rischio temporali forti
Scattata alle 13 di oggi si concluderà, dopo 11 ore, alla mezzanotte di giovedì
Ztl in Oltrarno, Amato (Alternativa Libera): “Sperimentare la ztl di 24 ore per i residenti”
La consigliera risponde alla proposta di una nuova ztl “alla rovescia”
Licenza Creative Commons Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006