Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Linea 3, Cellai (PdL): “L’assessore Mattei risponda...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

22/05/2012
Linea 3, Cellai (PdL): “L’assessore Mattei risponda a queste domande”
“Venerdì sera sarò alla fiaccolata a fianco di chi ribadisce il no a questo progetto assurdo e devastante”

Questo l’intervento del consigliere del PdL Jacopo Cellai

“L’assessore Mattei ci rincuora sul progetto della linea 3 già “migliorato e modificato” e bacchetta il collega Razzanelli reo di non sapere di cosa parla o di mentire consapevolmente. Alberature, pali, cordoli. L’assessore corregge e precisa le notizie “false e tendenziose” del volantino pro fiaccolata. Eppure Mattei tralascia qualche altro chiarimento, forse un attimino più importante sull’intera linea 3. La realizzazione dei due sottopassi per il traffico privato, uno da viale Milton a viale Strozzi e l’altro da viale Lavagnini su viale Strozzi, al di sopra dei quali viaggerà la linea 3. Come si realizzeranno ? Quali modifiche alla viabilità interverranno? E proprio su via dello Statuto, è vero o non è vero che la corsia per il traffico privato in direzione Fortezza si interrompe all’altezza di piazza Muratori portando tutto il traffico privato verso via del Romito? E ancora, da Palazzo Mazzoni il tram linea 2 uscirà in superficie per immettersi verso via Alamanni. Passaggio in superficie significa che il traffico privato che proviene dalla Fortezza verso viale Belfiore si fermerà ogni 3 minuti circa, al passaggio di ogni tram che avrà il semaforo verde. E a monte di queste auto che si fermeranno di continuo ci sarà la realizzazione dei suddetti sottopassi per le auto. Dato che i cantieri delle linee 2 e 3 dovrebbero partire in contemporanea come si gestirà tutto questo? Le simulazioni sono mai state fatte in tal senso? Al netto di tutto questo potremmo sapere quanti posti auto perdiamo rispetto ad oggi, quanti e dove si intenda recuperarli, quali vie diventeranno inaccessibili al transito privato ?
Ma soprattutto perché proprio questo tragitto? Solo perché è l’unico che consente di raggiungere i 40 milioni di passeggeri concordati per le tre linee a regime? Quanti soldi dobbiamo dare ai gestori ogni anno?
Caro assessore Mattei, corregga anche le mie di osservazioni, se ha tempo, e risponda a queste domande.
Io venerdì ci sarò alla fiaccolata, perché dobbiamo ribadire a Palazzo Vecchio che siamo in tanti ad essere contrari a questo progetto assurdo e devastante e che ci sono ancora tante e troppe risposte che la Giunta deve dare ai cittadini prima di partire con i cantieri”.

(fdr)
 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati