testata per stampa
Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

English Version
GEOmobi 055055

GEOmobi

Infomobilità, ZTL, Parcheggi, Lavaggio strade in tempo reale

Trova Firenze

Trova Firenze

I luoghi della Città: Sedi, Uffici, Musei, Seggi elettorali....

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Giunta Renzi, Roselli e Torselli: “Renzi taglia gli...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

13/01/2012
Giunta Renzi, Roselli e Torselli: “Renzi taglia gli assessori ma non i costi della Giunta, che costa ai fiorentini 10 euro al minuto. Più di quella di Domenici"
“Lo staff del Sindaco è composto da ben 23 persone che costeranno alla città 6,5 milioni di euro: Domenici ne aveva solo 5”

“Renzi ma quanto ci costi? Tanto, molto di più della Giunta Domenici. Ben 588.000 euro in più all'anno per l'esattezza. E pensare che da sempre il Sindaco Renzi si vanta di aver ridotto il numero degli assessori e i costi della politica cittadina. Ma questa, numeri alla mano, è l'ennesima mezza verità, anzi, l'ennesima mezza bugia”. Questo quanto dichiarato dai consiglieri del PdL Emanuele Roselli e Francesco Torselli che, documenti alla mano, sono andati a fare i conti alla Giunta Renzi. “Se è vero che con Renzi il numero degli assessori è passato da 13 a 8 è anche vero che lo staff del Sindaco è aumentato notevolmente e questo ha rappresentato un significativo aumento dei costi della politica cittadina. Se la squadra degli assessori che si vede in Consiglio Comunale e in televisione è sensibilmente ridotta, è anche vero che le persone "dietro le quinte" sono aumentate sensibilmente. Nello staff del Sindaco adesso lavorano ben 23 persone contro le 5 che aveva a sua disposizione il sindaco Domenici. Non solo. Domenici aveva preso gran parte del suo personale tra i 5.200 dipendenti che già lavoravano per il Comune. Renzi invece ha chiamato direttamente, senza concorso pubblico, quasi tutti i suoi collaboratori che ogni anno costano alla città 1.315.000 euro, vale a dire 2,5 euro al minuto: e stiamo parlando solo dello staff del Sindaco” hanno aggiunto i due consiglieri del PdL.
“Il taglio ai costi della politica è uno dei tanti slogan di un sindaco che gioca con le parole e con i soldi dei cittadini: e pensare che non c'è giorno che passi che non si lamenti delle poche risorse che ha a disposizione – hanno proseguito Roselli e Torselli –. Ma non è la sola favola che Renzi racconta alla città: altro che "facce nuove" e nuovi criteri di merito: tra i suoi collaboratori chiamati direttamente ci sono politici di vecchia data riciclati nella macchina comunale, figli di direttori di giornale, mogli di consiglieri comunali della sua maggioranza. E questa sarebbe la nuova politica fatta di merito e trasparenza che Renzi vorrebbe portare a livello nazionale? Ma non scherziamo.
I costi della politica cittadina con l'arrivo di Renzi sono sensibilmente aumentati: la giunta Renzi costa ai cittadini 13.000 euro al giorno, 550 euro all'ora, vale a dire quasi 10 euro al minuto… Alla fine dei cinque anni di mandato i fiorentini avranno speso 23,5 milioni di euro per la giunta del Sindaco e il suo staff: ben 3 milioni in più rispetto a quanto è costata la giunta Domenici che aveva ben 5 assessori in più. E c’è anche uno spreco nello spreco. Un assessore, infatti, lavora per la città, mentre la stragrande maggioranza delle persone chiamate da Renzi lavora soprattutto per coltivare la sua immagine”.
“Questi sono i numeri, e sono ben diversi dalle favole che il sindaco Renzi continua a raccontare alla città e ai fiorentini... E noi paghiamo” hanno concluso i due esponenti del centrodestra.

(fdr)
 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati

Licenza Creative Commons Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006