Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Bonifazi (Pd): “Il centrodestra smetta di speculare...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

03/06/2010
Bonifazi (Pd): “Il centrodestra smetta di speculare sulle disgrazie, l’anfiteatro è ben controllato”
Il capogruppo: “E’ più dannoso lasciare le Cascine all’incuria che non farle vivere”

“L’anfiteatro delle Cascine, dopo una chiusura di anni, è tornato fruibile grazie a un evento dell’Estate fiorentina e lo sarà anche nei prossimi mesi. Nessuna zona franca, anzi: la kermesse è stata ben controllata dalla polizia municipale e dalle forze dell’ordine. Suggerisco di non approfittare delle disgrazie, come la tragedia di una giovane vita spezzata, per criticare a sproposito l’amministrazione”. Lo afferma il capogruppo del Pd Francesco Bonifazi, replicando al consigliere del Pdl Francesco Torselli che ha chiesto la chiusura immediata dell’anfiteatro, giudicato un “luogo di sballo e non di divertimento”.
“Che l’anfiteatro sia stato ben controllato - afferma Bonifazi - lo dimostra il fatto che martedì notte, giornata di apertura, sei giovani sono stati denunciati per possesso di hashish dalla guardia di finanza e per tutta la manifestazione sono stati previsti controlli di polizia, carabinieri e polizia municipale, anche con cani antidroga. Le Cascine non sono quindi una ‘zona franca’ di illegalità, anzi sono uno spazio che l’amministrazione prova a tenere vivo, mentre è chiudendolo che lo condanniamo al degrado. Ricordo anche che il sindaco Matteo Renzi ha recentemente prorogato un’ordinanza che vieta la detenzione eccessiva di alcolici nel centro ma anche nel parco delle Cascine”.
“Si eviti dunque di speculare sulla morte tragica di un ragazzo - continua Bonifazi - collegando episodi che non hanno un nesso. Una giovane vita spezzata merita solo silenzio e rispetto e non deve diventare un’occasione per portare avanti le proprie battaglie politiche”. (edl)
 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati