Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Altro > Sequestrati dalla Polizia Municipale 2.700 “botti”...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

29/12/2007
Sequestrati dalla Polizia Municipale 2.700 “botti” pericolosi, l’assessore Cioni: “Acquistate solo quelli con la scritta ‘libera vendita’”
"Attenzione ai ‘botti’ di Capodanno che non recano la scritta ‘libera vendita’. Sono dei veri e propri esplosivi e possono recare danni a persone e cose”. L’appello è dell’assessore alla sicurezza e vivibilità urbana Graziano Cioni che assieme al comandante della Polizia Municipale Alessandro Bartolini ha illustrato il bilancio di un’operazione che ha portato al sequestro di 2700 “botti”. “Negli ultimi 2 anni – spiega ancora l’assessore Cioni – a Firenze non si erano verificati episodi particolari. Quest’anno una serie di controlli preventivi hanno permesso di intercettare e sequestrare un quantitativo di ‘botti’ che avrebbero potuto provocare danni. A questo punto il problema è per quelli che sono già stati venduti. Quindi massima attenzione a chi vorrà utilizzarli per festeggiare l’arrivo del nuovo anno”. Al fine di salvaguardare la pubblica incolumità, come ogni anno il Nucleo Polizia Annonaria della Polizia Municipale ha effettuato nel corso del mese di dicembre 40 controlli a esercizi commerciali, per lo più cartolerie, che pongono in vendita giochi pirici (i cosiddetti “botti” di Capodanno) utilizzati durante le festività. Durante un controllo agli esercizi del Quartiere 5 sono stati sequestrati 2700 giochi pirici, la maggior parte dei quali appartenenti alla categoria artifici pirotecnici (così come classificata dalla normativa sui materiali esplodenti) e per il cui trasporto occorre il porto d’armi. Fra questi circa 240 pezzi particolarmente pericolosi per forme, dimensioni e contenuto. Sono state denunciate 4 persone che detenevano nel magazzino dell’attività il materiale esplodente unitamente a carta (quaderni, libri, ecc.) ed altro materiale infiammabile, il tutto senza essere in regola con le norme antincendio e senza avere ottenuto la licenza del Prefetto. Le 4 persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria e per il reato contestato è previsto l’arresto fino a 18 mesi e la Prefettura può ordinare la chiusura dell’esercizio. “La Polizia Municipale – ha spiegato il comandante Bartolini – ogni anno effettua questo tipo di controlli in tutto il territorio comunale. Negli ultimi due anni quasi tutti gli esercizi erano stati trovati in regola, salvo casi sporadici di ‘botti’. Questo sequestro più consistente è l’occasione per ribadire ai commercianti la pericolosità della detenzione dei giochi pirici fuori regola o tenuti senza le cautele delle norme antincendio, mentre agli acquirenti, oltre al fatto di acquistare solo ‘botti’ in libera vendita e presso rivendite autorizzate, di usare le precauzioni necessarie per il maneggio e l’uso di questi oggetti esplodenti”. L’assessore Cioni ha anche ricordato che per la notte di Capodanno saranno impegnate, dalle 19 all’alba, 35 pattuglie di Polizia Municipale “a presidio della parte monumentale e dell’incolumità delle persone”.(fd)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati