Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Altro > Il presidente Brasca presenta il bilancio 2003 del...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

30/12/2003
Il presidente Brasca presenta il bilancio 2003 del consiglio comunale: «L’assemblea di Palazzo Vecchio ha svolto un grande lavoro»
47 sedute del consiglio comunale, 488 sedute delle nove commissioni consiliari, 137 delibere approvate, 571 atti presentati fra interrogazioni, interpellanze, mozioni, risoluzioni e ordini del giorno. Sono alcuni delle principali “voci” del bilancio dell’attività dell’assemblea di Palazzo Vecchio nel 2003. «Tutti numeri - ha sottolineato il presidente Alberto Brasca - che testimoniano il grande lavoro svolto dal consiglio comunale e dalle commissioni consiliari, un lavoro importante reso possibile anche dal clima positivo che si è registrato in aula, con un confronto fra maggioranza e opposizione sempre caratterizzato da grande civiltà e rispetto reciproco». «L’attività svolta dal consiglio comunale ha sfatato un luogo comune - ha aggiunto Brasca - quello secondo il quale le assemblee elettive contano poco o nulla: il consiglio ha dimostrato che è possibile esercitare pienamente un ruolo di indirizzo e controllo su atti fondamentali per la vita della città». «Senza dimenticare - ha sottolineato il presidente Brasca - che in questa legislatura sono state introdotte importanti e significative novità: è stata raddoppiata la quota di finanziamento ai gruppi consiliari, che nel 2004 potranno disporre di nuovi e migliori locali a Palazzo Vecchio, ed è stata introdotta, per i consiglieri, l’indennità. Tutte innovazioni che hanno permesso agli eletti di poter svolgere con maggiore efficacia il loro compito di rappresentanti dei cittadini». «Fra gli atti approvati in questo anno - ha concluso - ce ne sono due particolarmente importanti: l’introduzione del consiglio degli stranieri, che si insedierà ufficialmente il 14 gennaio, e l’estensione del diritto di voto, attivo e passivo, per le elezioni dei consigli di quartiere ai cittadini extracomunitari residenti da almeno un anno a Firenze». (fn)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati