Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Altro > Controlli sui contrassegni invalidi, rimossa un’auto...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

21/12/2014
Controlli sui contrassegni invalidi, rimossa un’auto in via dei Pecori
Da questo pomeriggio ispezioni della Polizia municipale sui permessi esposti sulle auto in transito e in sosta nella zona pedonale del centro storico

È iniziata questo pomeriggio l’operazione di contrasto ai falsi invalidi da parte della Polizia municipale: alle 18 il bilancio dei controlli effettuati sui contrassegni invalidi è di un’auto rimossa in via dei Pecori.
Gli agenti della Polizia municipale in divisa hanno effettuato controlli nella zona pedonale del centro storico sulle auto in transito e in sosta che esponevano il permesso invalidi. I controlli sono stati effettuati a partire dalle 14.30 in via Roma, via Tosinghi, via dei Pecori e piazza dell’Olio e proseguiranno fino alle 20.
Dalle 14.30 alle 18 sono stati controllati i permessi di 12 veicoli in transito, che sono risultati tutti in regola, e di 34 mezzi in sosta. Tra questi ultimi 4 avevano dei dati del permesso non chiaramente leggibili, mentre sugli altri 30 permessi (19 rilasciati dal Comune di Firenze e 11 da altri Comuni) la Polizia municipale effettuerà dei controlli per vedere se tutto è in regola.
L’auto rimossa in via dei Pecori è una Fiat Punto sulla quale non era stato esposto il contrassegno invalidi originale, ma una fotocopia. I vigili hanno quindi avvisato i colleghi della Centrale operativa che hanno provveduto a telefonare all’intestatario del contrassegno. Dalla telefonata hanno scoperto che il permesso apparteneva a un signora ultranovantenne che non ne stava usufruendo in quel momento: lei stessa ha raccontato loro di essere a casa da diversi giorni e di aver dato il suo contrassegno al nipote che, tra l’alto, non è risultato essere l’intestatario dell’auto su cui il permesso era esposto. A quel punto è scattata la multa e la rimozione dell’auto. Il contrassegno le sarà ritirato nei prossimi giorni. (fp)
 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati