Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Unione: «Schiaffo alla Resistenza la decisione di discutere...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

30/12/2005
Unione: «Schiaffo alla Resistenza la decisione di discutere in Senato il disegno di legge su Salò»
«Si tratta di uno schiaffo alla Resistenza, a tutti coloro che hanno sacrificato la propria vita ed hanno combattuto nella lotta di Liberazione del paese dal nazifascismo». E’ quanto hanno dichiarato i capigruppo dell’Unione commentando «il fatto che risulta ancora una volta iscritto all'ordine del giorno delle prossime ed ultime sedute del Senato il disegno di legge che riconosce la qualifica di militari belligeranti a chi ha combattuto nell'esercito repubblichino di Salò a servizio dell'occupante nazista, con tutto quello che ciò comporta in termini di ‘riconoscimento morale’, nonché di status giuridico ed economico». «L’obiettivo di questo disegno di legge, la cui votazione definitiva è prevista il 16 gennaio, è sempre lo stesso – hanno sottolineato questa mattina in Palazzo Vecchio in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche i rappresentanti dell'Associazione nazionale partigiani ed altri consiglieri comunali fra i quali la diessina Susanna Agostini – vogliono equiparare i partigiani ed i volontari della libertà con chi ha partecipato, invece, su ordine di un esercito nemico che aveva invaso e occupato il nostro paese, a fucilazioni, a sevizie orrende oltre a rastrellare gli ebrei per mandarli nei campi di sterminio. Le istituzioni repubblicane, nate proprio grazie alla Resistenza, non possono permettere che qualcuno cancelli la nostra memoria. Tutte le forze politiche democratiche devono, senza alcuna esitazione, dire no a questa proposta di legge che vuole cancellare la memoria storica delle pagine più dolorose delle vita nazionale». «Bisogna saper ritrovare quello spirito unitario della Resistenza, che ha dato vita alla Costituzione delle Repubblica – hanno aggiunto i capigruppo dell’Unione – e respingere i continui tentativi di riscrivere la storia del paese. Registriamo, invece, come la maggioranza di centrodestra non ha esitato anche recentemente a proporre al governo di concedere addirittura un contributo di 100 mila euro a favore del centro studi della Rsi del Comune di Salò». «Non dimentichiamo – ha ricordato il consigliere dei DS Ugo Caffaz – che il Presidente della Repubblica ha mostrato particolare attenzione alla raccolta di migliaia e migliaia di firme, che abbiamo promosso nei mesi scorsi, per dire no a questa proposta di legge». (fn)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati