Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Consiglio comunale, il presidente Giani insieme ai...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

29/12/2012
Consiglio comunale, il presidente Giani insieme ai vicepresidenti Cellai e Scino traccia il bilancio di un anno di attività e annuncia gli impegni del 2013

Settanta delibere approvate, 393 interrogazioni con esito su 466 presentate, 89 mozioni votate (115 presentate), 112 ordini del giorno, di cui 67 approvati e 42 respinti. Tutti atti votati durante le 46 sedute del Consiglio comunale che vedono un incremento del 4,5 per cento rispetto al 2011. L’attività del Consiglio comunale dell’anno che sta finendo è stata presentata questa mattina dal presidente del Consiglio comunale Eugenio Giani insieme ai vicepresidenti Jacopo Cellai e Salvatore Scino. Il presidente ha annunciato anche gli impegni del Consiglio per il prossimo anno : i preparativi per i festeggiamenti di Firenze capitale nel 2014 e nel 2015, l impegno per 5° centenario della stesura de Il Principe di Machiavelli, i 450 anni della morte di Michelangelo nel 2015, i 750 anni della nascita di Dante Alighieri. “Già dal prossimo anno – ha sottolineato Giani- il Consiglio comunale sarà protagonista non solo dell’organizzazione di questi eventi (i festeggiamenti di Firenze Capitale competono proprio all’assemblea cittadina), ma a anche nella sua funzione di controllo e di indirizzo nei confronti della Giunta”. Il tema del controllo, degli indirizzi alla Giunta e dell’impegno del Consiglio comunale in questo senso è stato ripreso dal vicepresidente Jacopo Cellai che ha sottolineato il “proprio dispiacere per l’assenza prolungata del sindaco Renzi alle sedute. Fatto che – ha detto Cellai - indebolisce il ruolo stesso del Consiglio. Sono mancati alcuni passaggi – ha concluso Cellai - come l’approvazione del Piano generale del Traffico urbano e gli indirizzi alle partecipate”. Presidente e vicepresidenti hanno sottolineato l'attività svolta dai consiglieri e l’importanza del lavoro svolto. Scino ha sottolineato “l’impegno del Consiglio nello stare vicino alle situazioni di disagio, agli esodati, ai cassa integrati e la capacità dell’assemblea cittadina di esprimere solidarietà e attenzione verso le persone rapite come Sandra Mariani e Rossella Urro, i caduti nelle guerre, nelle stragi razziste e di mafia”.
Alta anche la partecipazione dei consiglieri comunali che arriva a 1.956 presenze (più 2,7 per cento rispetto all’anno scorso) e in aumento anche gli argomenti (domande di attualità, comunicazioni, verbali e atti vari) svolti nelle sedute che arrivano a 733 contro i 610 dell’anno scorso e i 502 del 2008. Cresce anche del 2,5 per cento il numero delle sedute delle commissioni consiliari che si sono riunite 647 volte (il record delle riunioni è detenuto dalla commissione Urbanistica che si è riunita 86 volte seguita dalla commissione Cultura, 84 riunioni), la commissione Pace (68 volte). Con meno sedute di tutti la commissione Affari istituzionali che si assesta a 35 riunioni. Fra i consiglieri nemmeno un assenza per Bonifazi, Giani, Pierguidi Ricci e Scino del Pd, Cellai (PdL), Grassi (SeL), Cruccolini (Sinistra per Firenze), Scola (IdV) e Semplici (Lista Galli). Il più assente è Giovanni Galli mancato 17 volte, seguito da Valdo Spini e Sguanci (Pd), da Razzanelli e Livi del Pd (8 assenze). Ma la maggioranza dei consiglieri registra solo 1 assenza. Fra le delibere approvate Giani ha ricordato il via libera del nuovo regolamento per l’attività contrattuale del Comune, il Piano della distribuzione e localizzazione della distribuzione, la modifica del regolamento dei musei comunali e delle norme di accesso, l’approvazione dello schema di accordo di programma per la realizzazione di interventi di adeguamento, manutenzione straordinaria e messa in sicurezza sui percorsi stradali per i Campionati di Ciclismo in Toscana nel 2013m la delibera sugli equilibri di bilancio, il Piano della pubblicità, il conferimento della cittadinanza a Cesare Prandelli e ai fratelli Taviani, la semplificazione normativa dei regolamenti. Al centro dei 689 atti che hanno avuto esito la salvaguardia delle librerie storiche fiorentine, il rispetto per il referendum sull’acqua pubblica, la riqualificazione dell’ex Meccanotessile, il no alle dimissioni in bianco dal lavoro e per la reintroduzione della legge contro le dimissioni in bianco, l’interruzione del rapporto in essere fra Comune ed Equitalia, Firenze Città metropolitana, la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’implementazione delle piste ciclabili. (lb)

 

 

 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati