testata per stampa
Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

English Version
GEOmobi 055055

GEOmobi

Infomobilità, ZTL, Parcheggi, Lavaggio strade in tempo reale

Trova Firenze

Trova Firenze

I luoghi della Città: Sedi, Uffici, Musei, Seggi elettorali....

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Presidio per lo ius soli. Adesione del gruppo Art.1...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

12/10/2017
Presidio per lo ius soli. Adesione del gruppo Art.1 Mdp

I consiglieri del gruppo Articolo Uno – MDP, Alessio Rossi e Stefania Collesei comunicano la loro personale adesione e quella del gruppo al presidio organizzato dalla CGIL venerdì 13 ottobre alle ore 12.00 in Piazza della Repubblica per l’approvazione della legge sullo “ius soli”.
“Questo è un tema che sta molto a cuore al nostro gruppo – dichiarano i consiglieri Rossi e Collesei – sosteniamo che un bambino straniero che vive e cresce in Italia, frequenta le nostre scuole, parla la nostra lingua sia in tutto e per tutto un bambino italiano. Ci preme, inoltre, ricordare la presentazione al Consiglio comunale di un atto per una rapida approvazione della legge, che ha raccolto l’adesione di tanti consiglieri della maggioranza e dell’opposizione e, successivamente, approvato dal Consiglio nella seduta del 27 luglio u.s.
Ci auguriamo che il Partito Democratico con il nostro sostegno porti a termine l’iter di questa legge entro la fine della legislatura in corso, abbandonando inciuci con i centristi di Alfano, calcoli elettorali e sfidando gli incerti sondaggi”. (s.spa.) 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati

Licenza Creative Commons Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006