Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Noferi (M5S): "Decisive misure antismog? Un motorino...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

31/12/2015
Noferi (M5S): "Decisive misure antismog? Un motorino e un autocarro colpevoli di disastro ambientale?"
"L’Amministrazione Comunale è completamente impreparata e sta sottovalutando il problema dell’inquinamento"

Questo l'intervento della consigliera M5S Silvia Noferi


"Apprendiamo con piacere dalla rete civica che a Firenze la Polizia Municipale fa il suo dovere e in due giorni ha verificato ben 297 veicoli.

Minore soddisfazione invece per il significato che viene dato alle due multe fatte in base all’ordinanza antismog anche se non abbiamo mai pensato che il problema si sarebbe risolto con qualche multa.

Appare evidente che multare un motorino e un autocarro non avrà contribuito in modo determinante a risolvere il problema dello smog, per fortuna ci ha pensato il vento.

Il problema è molto più grave e di gran lunga sottovalutato, intanto per cominciare dovrebbero essere installate più centraline soprattutto nella zona di Firenze Nord per capire a che punto siamo e fatto uno studio serio dei probabili impatti sulla salute umana in seguito alla concentrazione di un nuovo aeroporto, un inceneritore e un’ulteriore corsia autostradale.

Sarà difficile multare un Boeing 777 o dirgli di andare più piano quindi sarà bene pensarci per tempo prima di fare un disastro di proporzioni epiche.

Come consiglio personale aggiungerei anche un corso di matematica livello elementare, può servire anche per contare con esattezza il numero delle multe perché da una rapida lettura sembra che non siano nove ma dodici.

La sfida ambientale dovrà essere globale e non limitata al centro di Firenze perché Firenze è anche Brozzi, Quaracchi, Novoli e tutte le periferie dove vivono la maggior parte dei fiorentini.

Con l’occasione, se veramente decideranno di occuparsi della salute dei cittadini e di tutelare l’ambiente, l’Assessore all’Ambiente potrebbe anche far sapere dove verranno smaltite le scorie del nuovo inceneritore visto che non risponde alle interrogazioni ufficiali, non vorremmo che qualcuno se le ritrovasse sotto il tappeto di casa". (fdr)

 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati