testata per stampa
Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

English Version
GEOmobi 055055

GEOmobi

Infomobilità, ZTL, Parcheggi, Lavaggio strade in tempo reale

Trova Firenze

Trova Firenze

I luoghi della Città: Sedi, Uffici, Musei, Seggi elettorali....

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Firenze onora Anna Maria Luisa de’ Medici, l’Elettrice...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

16/02/2017
Firenze onora Anna Maria Luisa de’ Medici, l’Elettrice Palatina
Maria Federica Giuliani (Presidente Commissione cultura): “Un riconoscimento ad una grande donna che ha fatto di Firenze lo scrigno dell’arte”. Corteo Storico e Musei civici, Cappelle Medicee e Galleria Palatina aperti il 18 febbraio

“Sicuramente se oggi Firenze è la città amata in tutto il mondo e senza uguali per le sue opere d’arte – spiega la presidente della Commissione cultura Maria Federica Giuliani – lo dobbiamo ad una grande donna, Anna Maria Luisa de’ Medici. E’ quindi con il rispetto che merita che la città di Firenze ogni anno la ricorda nell’anniversario della morte avvenuta il 18 febbraio 1743, arricchendo le celebrazioni e le iniziative in suo ricordo grazie alla collaborazione con i grandi poli museali fiorentini”.
Il 18 febbraio, è un giorno importante per Firenze infatti ricorre l’anniversario della morte di Anna Maria Luisa (1677-1743), l’ultima discendente della famiglia de’ Medici, che dal loro ritorno a Firenze con il Duca Alessandro, negli anni successivi all'assedio di Firenze del 1530, governarono per due secoli la nostra città. Il grande merito dell’Elettrice Palatina, donna illuminata, sta nella stesura di un atto giuridico, il cosiddetto “Patto di famiglia”, con cui vincolò al Granducato di Toscana, tutto il complesso dei beni che facevano parte della immensa e meravigliosa collezione medicea accumulata nei secoli dalla sua famiglia. «…Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose […] a condizione espressa che di quello è per ornamento dello Stato, per utilità del Pubblico e per attirare la curiosità dei forestieri, e non ne sarà nulla trasportato e levato fuori dalla Capitale e dello Stato del Gran Ducato». Si deve dunque a Lei la permanenza in Firenze di un patrimonio culturale senza eguali.
Il Comune di Firenze commemora questa grande donna con il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina che partirà alle 10,20 dal Palagio di Parte Guelfa e sfilerà per le vie cittadine fino alle Cappelle Medicee in San Lorenzo dove, ore 10,45, avverrà la deposizione di un omaggio floreale alla tomba dell’Elettrice Palatina. Accesso gratuito ai Musei Civici Fiorentini:
Museo di Palazzo Vecchio, ore 9-19
Torre di Arnolfo, ore 10-17
Santa Maria Novella, ore 9-17,30
Museo Stefano Bardini, ore 11-17
Cappella Brancacci (S. Maria del Carmine), ore 10-17
Fondazione Salvatore Romano, P.zza Santo Spirito, ore 10-17
Museo Novecento, P.zza Santa Maria Novella, ore 11-19
Museo del Ciclismo Gino Bartali, via Chiantigiana 175 (Ponte a Ema), ore 10-13.
Museo del Bigallo, Piazza San Giovanni 1, ore 10,30-16,30.
Inoltre si terrà un convegno, alle 11,30, nella Sala Gigli di Palazzo Vecchio su: “L’eredità di Anna Maria Luisa de’ Medici tra Pubblico e Privato”.
Le Cappelle Medicee che custodiscono le spoglie dell’ultima regnante di casa Medici nonché dei componenti del ramo granducale della dinastia, resteranno aperte dalle 8,15 alle 13,50 come stabilito dalla direzione del Museo Nazionale del Bargello cui fanno parte.
Alla Galleria Palatina dimora dell’Elettrice Palatina, grazie alla Direzione delle Gallerie degli Uffizi, sarà possibile rivivere le atmosfere di corte. Il pubblico avrà l’occasione di incontrare Anna Maria Luisa de’ Medici a Palazzo Pitti, nella Sala di Bona della Galleria Palatina, uno dei luoghi per lei più significativi. Qui l’Elettrice soggiorna prima nella sua giovinezza e poi dal 1717, dopo una parentesi di 26 anni trascorsi a Düsseldorf a fianco dell’Elettore Palatino Johan Wilhelm, portando nei suoi appartamenti, così come in città, il raffinato gusto dell’arte coltivato già in Germania.
L’incontro con il personaggio, seguito da un dibattito con il pubblico, sarà l’occasione per meglio comprendere i tratti della figura e per immergersi nel contesto della Firenze del XVIII secolo, avviando un inedito e coinvolgente dialogo con la storia. Gli incontri quindi si svolgeranno in Sala Di Bona – previste tre repliche alle 15, 16 e 17 – sono gratuiti ma riservate solo a coloro che si sono prenotati. La partecipazione all’incontro e la visita sono gratuite ma non comprendono l’ingresso alla Galleria Palatina di Palazzo Pitti, che resta a pagamento (il biglietto come pubblicato sul sito del museo, che comprende l’accesso alla Galleria Palatina, Appartamenti Reali e alla Galleria d’Arte Moderna costano Intero: € 8,50, Ridotto € 4,25).
(s.spa.)

 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati

Licenza Creative Commons Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006