Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Sindaco > Sentenza della Corte Costituzionale sui tagli agli...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

14/11/2005
Sentenza della Corte Costituzionale sui tagli agli enti locali, Domenici: "Ora il governo sospenda la Finanziaria e apra il confronto con Comuni e Regioni"
"Il governo ed il Parlamento prendano una pausa di riflessione, sospendano la discussione della legge Finanziaria 2006 e aprano quel tavolo di confronto con Regioni e Enti Locali che sarebbe stato opportuno (anche in tema di Fondo per le politiche sociali) attivare prima e che la sentenza odierna della Consulta ha reso ormai improcrastinabile". Lo afferma il sindaco Leonardo Domenici, presidente dell’Anci, commentando la sentenza della Corte Costituzionale sul decreto 'tagliaspese’ del 2004, dichiarato illegittimo. "Su quel decreto - spiega Domenici - l’Anci si era espressa all’unanimità, lamentando proprio quell’ingerenza mortificante della autonomia dei Comuni sancita dalla Costituzione. Considerato che la legge Finanziaria 2006 in discussione in Parlamento, si basa ancora una volta su quei presupposti che sono stati giudicati oggi incostituzionali, una riflessione seria sulla questione appare quanto mai urgente e opportuna. In particolare, merita attenzione quanto affermato nella sentenza odierna, laddove si sostiene che ’la legge statale puo’ stabilire solo un limite complessivo, che lascia agli enti (regionali e locali) ampia liberta’ di allocazione delle risorse fra i diversi ambiti e obiettivi di spesa’. Si torni quindi alla logica dei saldi, dice nella sostanza la Corte Costituzionale, abbandonando quella del tetto di spesa. Noi come Comuni vogliamo dare il nostro contributo al risanamento dei conti pubblici, così come abbiamo sempre fatto, ma nella logica del confronto e del rispetto fra istituzioni dello Stato". (ag)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati