testata per stampa
Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

English Version
GEOmobi 055055

GEOmobi

Infomobilità, ZTL, Parcheggi, Lavaggio strade in tempo reale

Trova Firenze

Trova Firenze

I luoghi della Città: Sedi, Uffici, Musei, Seggi elettorali....

Percorso: Home > > > > > > > > > > > > > > > > > > > >
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

22/08/2017
Domani mattina il via al taglio degli alberi in piazza San Marco

 Partono domani mattina i lavori per il taglio dei cinque olmi in piazza Marco. A seguire quello dei 19 pini in piazza Stazione.
«Nel caso di piazza San Marco - ha ricordato l'assessore all'ambiente Alessia Bettini - si tratta di un intervento di manutenzione straordinaria che intende ripristinare, ove ancora possibile, l'originale disegno progettuale di Pietro Porcinai, realizzato dal Comune di Firenze nel 1935. Quest'ultimo prevedeva le piante di olmo oltre a siepi composte di rose nel lato interno e una superficie a prato. La piazza ha poi subito notevoli trasformazioni sia dopo i danni della II° guerra mondiale che dopo l’alluvione dell’Arno del ’66». Le 5 piante attualmente presenti sono tutte in categoria C delle cosiddette classi di propensione al cedimento, la classificazione che permette di standardizzare le procedure di monitoraggio e messa in sicurezza del patrimonio arboreo e di pianificare nel modo più corretto gli interventi di manutenzione e di monitoraggio. In particolare gli olmi versano in pessime condizioni con le chiome danneggiate a causa degli eventi meteorologici eccezionali di questi ultimi anni.
Saranno sostituiti con altrettanti esemplari dello stesso genere in specie resistenti alla 'grafiosi', malattia provocata da un fungo che colpisce le piante di questa specie.
«In piazza della Stazione - ha spiegato l'assessore - la sostituzione dei 19 pini, dei quali 18 in classe C, ha un duplice obiettivo: dare uniformità all'impianto e rendere l'intorno della Stazione, così assiduamente frequentato giorno e notte, oltremodo sicuro».
«Complessivamente - ha aggiunto - si tratta di interventi che sono il compimento di un percorso durato circa un anno, che ha visto coinvolte direzione ambiente del Comune e soprintendenza che ha valuto nel dettaglio i progetti presentati. Naturalmente abbiamo scelto di dare il via libera alle operazioni ad agosto perchè gli interventi si concentrano in due zone nevralgiche della città e, quindi, era ragionevole effettuarle in un periodo meno impattante per i fiorentini». (fn)


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati

Licenza Creative Commons Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006